Le incredibili potenzialità delle piscine biologiche

Le incredibili potenzialità delle piscine biologiche

piscine biologiche

Come creare un vero angolo di paradiso incontaminato

Se anche tu sei un vero amante della natura, innamorato dei paesaggi incontaminati, non potrai non considerare la realizzazione delle piscine biologiche per completare al meglio gli spazi verdi della tua abitazione. Infatti, queste particolari creazioni, pur mantenendo la classica funzione delle piscine, ovvero la balneazione, sono in grado di arricchire di una straordinaria bellezza un giardino e di consegnarti un qualcosa di unico che è radicalmente diverso dagli impianti tradizionali.

 

La scelta migliore per nuotare in acque cristalline

Possiamo dire senza remore che l’esperienza di nuoto in una piscina bio è un qualcosa di molto vicino a un vero bagno in un ambiente naturale, come può essere un lago. Infatti, una delle principali caratteristiche di queste speciali realizzazioni è il fatto che in essa la depurazione avviene in modo assolutamente naturale, quindi tassativamente senza l’uso di alcun prodotto chimico. In questo modo, potrai nuotare in delle acque purissime, il cloro delle piscine tradizionali sarà un lontano ricordo e avrai delle sensazioni sensoriali paragonabili solo ai bacini d’acqua naturali.

 

La totale naturalezza di una piscina con fitodepurazione

Tutto ciò viene reso possibile da una piscina con fitodepurazione, che è in grado di sfruttare al meglio le proprietà naturali di alcune piante. In questo modo l’acqua viene accuratamente depurata, filtrando e modificando tutta una serie di sostanze che altrimenti causerebbero l’imputridimento. Questi particolari impianti di fitodepurazione sono stati progettati per riuscire a riprodurre nella maniera più fedele possibile l’habitat delle zone umide all’interno di un ambiente controllato. Tutte queste avanzate tecniche di depurazione sono il risultato di studi e ricerche recenti, che si sono concentrate su varie peculiarità biotecniche. Grazie a queste nuovi progressi, queste metodologie hanno già reso possibile la realizzazione di impianti impiegati per depurare reflui domestici e per realizzare veri e propri biolaghi.

 

Una realizzazione che diventa parte della natura

Un’attenta progettazione botanica riesce a coniugare in maniera equilibrata e armoniosa un impianto tecnico all’interno con le giuste esigenze estetiche, trasformando la creazione finale in un notevole arricchimento dell’ambiente. Bisogna anche considerare che una piscina bio design, essendo una fedele riproduzione di uno specchio d’acqua naturale, raggiunge il suo equilibrio fisico e biologico in un anno o due.  Ovviamente, la piscina sarà fruibile appena ultimata la costruzione, ma è solo con il giusto tempo che diventa parte integrante della natura. Infatti, nel tempo, l’habitat botanico e acquatico potrà sviluppare il suo ciclo e variare nel corso delle stagioni.
Una volta raggiunta questa “maturità” si potrà apprezzare appieno la stagionalità di una simile piscina: se da maggio a ottobre la vegetazione sprigionerò il massimo della sua bellezza, nella stagione invernale si avrà uno scenario ugualmente suggestivo. Il tutto senza dover ricorrere a fastidiosi interventi di svuotamento, copertura oppure ad altre impegnative attività di manutenzione.

 

La possibilità di trovare un giusto compromesso

Infine, se non si è disposti a impegnarsi a fondo per realizzare una biopiscina integrale, ma si vuole comunque ricreare il loro aspetto unico esiste un giusto compromesso tra queste necessità. Infatti, esistono piscine dal design unico che possono riprodurre le stesse scenografie, mantenendo però dei sistemi di filtrazione meccanici o tradizionali. Esemplari di questa soluzione intermedia sono le piscine in pietra realizzate dall’azienda Rocks Gardens Design. Stiamo parlando di piscine concepite come dei laghetti balneabili che sono dotate di filtrazioni a bassa salinità, capaci di donare eleganza e incanto agli ambienti esterni e di inserirsi in totale armonia con il giardino.

paolo
No Comments

Leave a Comment