Piscine biologiche

Piscine biologiche

piscine biologiche

Le piscine biologiche sono delle piscine a tutti gli effetti, dove cioè è possibile fare il bagno, ma sono fitodepurate, e totalmente inserite nel contesto di un giardino naturalistico.

La prerogativa principale della bio-piscina è il fatto che in essa la depurazione avviene in modo assolutamente naturale, quindi tassativamente senza prodotti chimici.

Le tecniche di fitodepurazione si basano sulla proprietà naturale di alcune piante di depurare l’acqua, filtrando e modificando una serie di sostanze che porterebbero all’imputridimento. Gli impianti di fitodepurazione riproducono l’habitat delle zone umide in ambiente controllato. Le caratteristiche biotecniche sono state negli ultimi anni studiate e gli impianti vengono impiegati per depurare reflui domestici e per realizzare biolaghi. Un’attenta progettazione botanica riesce a integrare in bellezza un impianto tecnico, trasformandolo in un notevole arricchimento dell’ambiente. Le piscine biologiche raggiungono il suo equilibrio fisico e biologico in un anno o due anche se è fruibile appena ultimata la costruzione. Nel tempo, l’habitat botanico e acquatico potrà sviluppare il suo ciclo e variare nel corso delle stagioni. Se da maggio a ottobre la vegetazione esprime al massimo la sua bellezza, nella stagione invernale non saranno necessari né svuotamenti né coperture. Tuttavia per chi vuole avere una biopiscina ma senza tutti i problemi che potrebbe portare una quest’ultima, esistono ,piscine dal design unico che possono ricreale le stesse scenografie, ma con sistemi di filtrazione meccanici o tradizionali, un’esempio sono le piscine in pietra realizzate dall’azienda Rocks Gardens Design. Si tratta di piscine concepite come dei aghetti balneabili, ma con filtrazioni a bassa salinità, queste piscine interamente rivestite in pietra sono eleganti e si inseriscono come le piscine biologiche in totale armonia con il giardino.

paolo
No Comments

Leave a Comment